buzzoole code

martedì 8 marzo 2016

Festa della donna, le vere origini



Cammino in mezzo alla pioggia che piano scende da questo cielo grigio. Come tutti i giorni passeggio per la piazza del mio paese per fare un pò di movimento eppure c’è qualcosa di diverso oltre la pioggia, l’aria è piena delle voci dei venditori ambulanti che impazziscono per fare a gara a chi vende più mazzetti di mimose. Uno spettacolo a mio parere decisamente surreale. Mi trovo ad osservare una piazza che è sempre stata vuota e cupa, piena del giallo primaverile delle mimose, simbolo della festa della donna. Una volta apprezzavo questa festa, vivevo con il concetto che era una ricorrenza per ricordare che la donna è speciale, unica, per ricordare il rogo subito  nel 1908 in una fabbrica dove sarebbero morte centinaia di operaie, ma oggi? Oggi ho provato solamente un gran fastidio e un enorme tristezza.


La realtà è ben diversa da ciò che c'hanno sempre fatto credere, l’origine di questa festa ha radici molto politiche e non deriva dal rogo della fabbrica ma dalle lotte delle suffragette in America.
A inizio Novecento molte associazioni socialiste iniziarono a riservare una giornata dedicata al diritto del voto femminile e denominata “Woman’s Day”, un’iniziativa che pian piano si diffuse anche in diversi paesi europei, ma le celebrazioni furono interrotte a causa della Grande Guerra. Questo non fermò le donne, che marciarono l’8 marzo 1917, chiedendo la fine del conflitto. Ed è per questo motivo che  ancora oggi questa data segnala al mondo la festa della donna e ci ricorda che è giusto combattere per i propri diritti.


Per secoli le donne sono state in silenzio, non avevano voce alcuna nonostante erano piene di idee, di intelligenza, di pensieri, ma impossibilitate a parlare, prive degli strumenti per esprimersi e per uscire da quel marcio che il sistema aveva creato. Oggi molte cose sono cambiate per nostra fortuna, anche se purtroppo, secoli di pesi, di discriminazioni, non si cancellano e ci troviamo spesso di fronte a persone con una mentalità retrograda che con la loro ignoranza e cattiveria ci fanno sentire in difetto. 
Vorrei che il significato di questo giorno risplendesse sui volti di tutte noi che imparassimo a lottare ogni giorno come hanno fatto i nostri avi in tempi molto più bui e difficili di quelli di oggi.
Il coraggio è racchiuso in ognuna di noi , le nostre azioni sono il seguito dei nostri pensieri festeggiamoci ogni giorno come se non ci fosse un domani, facciamolo per noi, per le nostre figlie, per le donne del domani.  Io l'8 tutti i giorni.
Auguri grandi guerriere



29 commenti:

  1. Auguri ad ogni guerriera...e auguri a te..che sei una forza della natura

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con il tuo pensiero, anche io l'8 tutti i giorni. Auguri Donne :)

    RispondiElimina
  3. Brava....il coraggio è racchiuso in ognuna di noi... Per ogni cosa e,in ogni occasione. Sarebbe bello ricevere e donare un fiore ogni giorno, non solo oggi....

    RispondiElimina
  4. Tanti auguri a noi donne e a te che sei la donna più meravigliosa che conosca, grazie per aver dedicato un pensiero a questa festa come solo tu sai fare. Baci

    RispondiElimina
  5. Non conoscevo la vera storia. Grazie davvero perché hai arricchita. Auguroni anche a te grande guerriera.

    RispondiElimina
  6. Tantissimi auguroni anche a te per la festa della donna, che dire, l'8 anch'io tutti i giorni e lo dovremmo fare tutti. Frase stupenda

    RispondiElimina
  7. Storia che fa pensare a tutto il consumismo che ci gira intorno a una festa cosi importante come quella di oggi. Evviva le donne, la loro intelligenza e la loro forza! Auguri a tutte

    RispondiElimina
  8. Auguri a tutte Voi guerriere e soprattutto a te che hai parlato della vera storia di questo giorno che ormai per colpa del commercio sembra aver perso di significato!

    RispondiElimina
  9. auguri tutte noi donne e grazie per questa bellissima storia ognuno di noi dovrebbe conoscere la storia e imparare qualche cosa

    RispondiElimina
  10. Bello verMente si vede che è scritto con il cuore

    RispondiElimina
  11. Auguri anche a te, é grazie per questa bellissima storia.

    RispondiElimina
  12. la conoscevo per sentito dire ma non in modo cosi approfondito, grazie per averla condivisa con tutte noi ;)

    RispondiElimina
  13. sono d'accordo bisogna lottare ed essere guerriere ogni giorno, ogni momento, oggi è una giornata simbolica, ma non si deve smetter mai di essere e dimostrare quanto valga essere donne! baci
    Federica - Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  14. grazie di aver ricordato le vere origini della festa, è giusto divertirsi ma bisogna tenere presente perchè è nata questa festa

    RispondiElimina
  15. post super interessante..e auguri a tutte le donne!

    RispondiElimina
  16. Bello questo riassunto storico!
    Alessia
    THECHILICOOL

    RispondiElimina
  17. Auguri anche a te, auguri a noi. Un giorno estremamente importante che va ricordato con rispetto. Grazie per il tuo post.

    RispondiElimina
  18. Bellissimo questo post! Auguri a tutte le donne :)

    RispondiElimina
  19. Questo post dovrebbero leggerlo in tante, che sulla festa della donna non sanno proprio nulla! tantissimi auguri a te tesoro!

    RispondiElimina
  20. Stupenda storia ,Auguri a tutte le donne !!!!

    RispondiElimina
  21. Bellissima spiegazione Chiara, non sapevo neanche la storia di quello che avevano passato le donne e per come lo hai spiegato tu come sempre, mi hai dato il vero senzo della festa della donna. Grazie

    RispondiElimina
  22. post interessante. aiuta a conoscere meglio la storia di questa festa

    claudia
    www.piccislove.com

    RispondiElimina
  23. per fortuna qualcuno ne ha parlato in modo dettagliato.. perché spesso ci si dimentica le lotte del passato..
    complimenti
    e tanti auguri
    www.chepostdici.com
    Klay

    RispondiElimina
  24. Wow viva le donne, a tutte le donne!!:)baciii

    RispondiElimina
  25. Ho apprezzato tanto questo post, come al solito tanti spunti di riflessione e nuove consapevolezza. complimenti chiara

    RispondiElimina
  26. C'è ancora tanto per cui lottare, anche se grazie alle nostre antenate abbiamo già raggiunto obiettivi importanti!

    RispondiElimina