buzzoole code

lunedì 5 marzo 2018

Esperienza al Festival dell'Oriente




La settimana scorsa ho avuto il piacere di essere presente al Festival dell’Oriente a Bologna per un intera giornata e devo ammettere che questo mondo mi ha totalmente affascinata. Ok, lo so, a volte sono una ragazza tradizionalista, però chi mi segue da tempo sa che amo tutto ciò che non conosco, amo le culture, le tradizioni e le cucine altrui, quindi non potevo perdermi per nulla al mondo questo festival che già per molte volte mi sono fatta scappare.


Il Festival dell’Oriente è un appuntamento annuale al quale non potete non andare almeno una volta nella vostra vita. Il mondo orientale visto da ogni prospettiva è davvero affascinate. Alcuni potrebbero pensare “Ma sì, alla fine è come andare alla Fiera dell’Artigianato” ed invece no, è differente, è qualcosa che ti travolge proprio, un tripudio di colori, di suoni, di odori, di profumi, un mondo davvero multi sensoriale oltre che di gente di tutte le razze orientali coi loro variopinti costumi, bancherelle, attività e ristorantini.



Per vostra fortuna non siete costretti ad andare a Bologna per vederlo, in quanto viene organizzato durante l'anno in più città d'Italia. Le prossime tappe già fissate saranno Torino, Pescare e Roma.
Non so quanti padiglioni ci siano delle altre città, ma a Bologna ho trovato ben due padiglioni ricchi di tutto. Oltre le bancherelle e i ristoranti che già vi accennavo, ci sono anche dei bellissimi spettacoli di ogni tipo, sia di musica e balli tradizionali che di cultura orientale, che durano dall'inizio alla fine della giornata. Accanto ad ogni palco si trova il cartellone con tutti gli spettacoli e i rispettivi orari.


E per non lasciare nulla al caso, ogni ora per tutta la giornata, sono presenti più conferenza nelle sale convegno dove si possono incontrare esperti di vari settori che compreso nel biglietto d'entrata ci parlano di argomenti davvero interessanti. Io ad esempio ho voluto presenziare a più conferenze, e quella che più mi è piaciuta è stata tenuta da una terapeuta che parlava della felicità dopo una grande ferita. E' stata un oretta davvero illuminante. In questa giornata ricca di sensorialità sono tornata a casa con l'anima più colorata, leggera e ricca!


Se oltre a tutto ciò che vi ho descritto avete voglia anche di interagire e sperimenta gratuitamente decine di terapie tradizionali, conoscere il settore dedicato alla salute e al benessere, le terapie olistiche, le discipline bionaturali, lo yoga, ayurvedica, fiori di bach, theta healing, meditazione, spazio vegano, reiki, massaggi, ci kung, tai chi chuan, shiatsu, tuina, bio musica, rebirthing, integrazione posturale, e molte altre ancora, non vi resta che provare a vivere una giornata presso Il Festival dell'Oriente.



Lasciatevi trasportare nella magia dell’oriente per tutte le ore che desiderate e immergetevi in India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Indonesia, Malesia ,Vietnam, Bangladesh, Mongolia, Nepal, Rajasthan, Sri Lanka, Birmania, Tibet ect… in un momento solo.



Buon futuro Festival dell'Oriente a tutti

19 commenti:

  1. Non ci sono mai andata a questo Festival dell'Oriente. Ma dopo questo articolo devo dire che ne aprofitto quando ci sarà a Roma per andare. Grazie

    RispondiElimina
  2. Io vado da due anni a quello di Padova e non ci si può annoiare. Come dici tu almeno una volta bisogna andarci. Grande cara

    RispondiElimina
  3. Spero un giorno di riuscire a visitarla anche io

    RispondiElimina
  4. Una fiera a dir poco spettacolare. Scatti che mi invogliano ad andarci. Grazie

    RispondiElimina
  5. davvero un bel festival. Ora mi hai messo davvero curiosità. ci andrò

    RispondiElimina
  6. bellissimo post, mi hai fatto sentire un po' partecipe di questo festival anche se sono seduta sul divano!

    RispondiElimina
  7. anche io lo frequento sempre ed è sempre bello e interessante avvicinarsi a questa cultura

    RispondiElimina
  8. Che bello! Sono a casa con la febbre e tu mi hai fatta sognare.

    RispondiElimina
  9. Ma che meraviglia! Quanti colori,quanta magia. Vorrei anche io vivere questa esperienza.
    Baci

    RispondiElimina
  10. Deve essere una bellissima fiera, io volevo andare a quella di Milano ma sono dovuta andare a Roma, quindi niente. Bellissime le tue foto
    Alessandra

    RispondiElimina
  11. a roma non me lo perderò, è un'esperienza che arricchisce quella di conoscere nuove culture!

    RispondiElimina
  12. Chi era la terapeuta di cui hai sentito l'intervento? Sono curiosa!

    RispondiElimina
  13. Lo fanno anche a Milano ma non l'ho mai preso in considerazione...errore, sembra molto affascinante! L'anno prossimo cercherò di andarci!

    RispondiElimina
  14. Anche io ci sono stata a quello di Napoli

    RispondiElimina
  15. Affascinata dalla cultura orientale, mi piacerebbe un sacco vivere un'esperienza del genere!

    RispondiElimina
  16. bellissimo, ci sarei dovuto andare anche io ma all'ultimo momento un imprevisto..... e ho dovuto rinunciare

    RispondiElimina
  17. Io non ci sono mai stata, ma le mie amiche me lo hanno sempre consigliato! :)

    RispondiElimina
  18. Che meraviglia questo festival, la prossima volta fammi sapere che vengo con te, sono sempre stata affascinata dall'Oriente .

    RispondiElimina